Muscolo grande adduttore

Il grande adduttore (o adduttore grande) è un muscolo appiattito di forma triangolare, il cui apice volge verso l’ischio e la cui base occupa tutta l’altezza della linea aspra del femore; ed è situato nella parte anteriore della coscia.
Origina dalla faccia anteriore della branca ischiopubica e dal ramo dell’ischio fino alla tuberosità ischiatica. I vari fasci muscolari convergono lateralmente e in basso per inserirsi sui due terzi inferiori del labbro mediale della linea aspra del femore, mentre i fasci inferiori si raggruppono in un robusto tendine che va ad inserirsi sul tubercolo adduttorio dell’epicondilo mediale del femore stesso. 
L’inserzione del muscolo grande adduttore (fasci che terminano sulla linea aspra e quelli che terminano sul tubercolo) lascia un’apertura che prende il nome di canale “iato” degli adduttori, in cui i vasi femorali passano posteriormente nella fossa poplitea e prendono il nome di vasi poplitei.
Il muscolo grande adduttore, contraen­dosi, adduce la coscia. La porzione che si inserisce sulla linea aspra delfemore determina anche una rotazione esterna (extrarotazione) della coscia. Il tendine che si inserisce sul tubercolo adduttorio dell’epicondilo mediale del femore ruota medialmente la coscia (intrarotazione) quando questa è parzialmente flessa.
E’ innervato dal nervo otturatorio (L2-L4) o dal nervo ischiatico (L4-L5) e dal nervo tibiale (L3-L5).
É un muscolo posturale ed è importantissimo per mantenere il corretto equilibrio del bacino.

ORIGINE:
Faccia anteriore della branca ischiopubica e dal ramo dell’ischio fino alla tuberosità ischiatica

INSERZIONE:
Labbro mediale (due terzi inferiori) della linea aspra del femore.

I fasci inferiori (con un tendine) sul tubercolo adduttorio dell’epicondilo mediale del femore

FUNZIONE:
Adduce e ruota internamente la coscia (intrarotazione), inoltre partecipa alla flessione della coscia sul bacino

Copyright Obiettivofitness.com