Muscolo sartorio

Il sartorio è un lungo muscolo biarticolare e nastriforme; decorre superficialmente nella parte anteriore della coscia.
Origina dalla spina iliaca anteriore superiore e dall’area sottostante.
I suoi fasci muscolari attraversano la faccia anteriore della coscia, convergono in basso e indietro, sul lato mediale del ginocchio, e con il tendine si inseriscono medialmente sulla diafisi tibiale allargandosi a ventaglio e fondendosi con i tendini del gracile e del semitendinoso per costruire la cosiddetta zampa d’oca, proprio perchè i tre tendini, uniti da tessuto connettivo, ricordano la zampa dei palmipedi.
Il muscolo sartorio, contraendosi, flette, ruota esternamente (extraruota) e abduce la coscia. Flette e ruota internamente (intraruota) la tibia sul femore (a ginocchio flesso) collaborando con gli altri muscoli della zampa d’oca.
É innervato dal nervo femorale (L1, L3).
Permette anche la flessione del ginocchio e dell’anca in maniera combinata con la rotazione esterna della coscia, azione necessaria nel nuoto a rana.

NOME DEL MUSCOLO • Sartorio
MORFOLOGIA DEL MUSCOLO • Nastriforme
COINVOLGIMENTO ARTICOLARE DEL MUSCOLO • Biarticolare
ORIGINE • Spina iliaca anteriore superiore
INSERZIONE • Faccia mediale della tibia
AZIONE • Flette la gamba sulla coscia
• Abduce e ruota esternamente (extraruota) la coscia
• Ruota internamente (intraruota) la gamba “a ginocchio flesso”
INNERVAZIONE • Nervo femorale (L1, L3)

Articolo aggiornato il 15 giugno 2015 – S.d.b.m.
Copyright Obiettivofitness.com Licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License (CC BY-NC-ND 4.0).